1. Quick reserve

    • Ross Hotels Group 3892
    • Palazzo San Niccolo 4372
    • Palazzo Leopoldo 4369
    • Ultimo Mulino 220
    • Palazzo San Lorenzo 5812
    • San Lorenzo Apartments 12290
    • Spa San Lorenzo 5812
    • 1 Notte1
    • 2 Notti2
    • 3 Notti3
    • 4 Notti4
    • 5 Notti5
    • 6 Notti6
    • 7 Notti7
    • 8 Notti8
    • 9 Notti9
    • 10 Notti10
    • 11 Notti11
    • 12 Notti12
    • 13 Notti13
    • 14 Notti14
    • 15 Notti15
    • 16 Notti16
    • 17 Notti17
    • 18 Notti18
    • 19 Notti19
    • 20 Notti20
    • 21 Notti21
    • 22 Notti22
    • 23 Notti23
    • 24 Notti24
    • 25 Notti25
    • 26 Notti26
    • 27 Notti27
    • 28 Notti28
    • 29 Notti29
    • 30 Notti30
    • 1 Camera1
    • 2 Camere2
    • 3 Camere3
    • 4 Camere4
    • 5 Camere5
    • 6 Camere6
    • 7 Camere7
    • 8 Camere8
    • 9 Camere9
    • 10 Camere10
    • 1 Adulto1
    • 2 Adulti2
    • 3 Adulti3
    • 4 Adulti4
    • 5 Adulti5
    • 6 Adulti6
    • 7 Adulti7
    • 8 Adulti8
    • 0 Bambini0
    • 1 Bambino1
    • 2 Bambini2
    • 3 Bambini3
    • 4 Bambini4
    Verifica disponibilità

    i monumenti di radda in chianti

    Un hotel vicino ai principali monumenti di Radda in Chianti

    Radda in Chianti ha sempre avuto un ruolo di rilievo nella storia di questo angolo di Toscana. Nel 1100 Radda era il centro più popolato ed importante, data anche la sua posizione centrale e la vastità delle terre che poteva controllare. Dal momento della nascita dei Comuni e fino al 1500, i conflitti fra Siena e Firenze erano continui e sempre molto forti. Radda si trovò al centro di tutto questo, tanto che il Castello di Radda divenne sede della Lega del Chianti sotto la Repubblica di Firenze e sede del Podestà. Si può definire il seicento come il secolo del Chianti perche è da allora che veniva conosciuto grazie al suo vino che già da metà del '500 viene esportato in Inghilterra. Nascono in quegli anni anche le fattorie e le ville signorili dei proprietari che venivano a trascorrere il periodo estivo in vacanza, basta ricordare la famiglia Strozzi o i Pazzi di Firenze.

    Oggi Radda entro le cerchia delle sue mura racchiude il vecchio borgo medievale rimasto intatto. Si può ancora ammirare il Palazzo del Podestà, al centro del paese, costruito nel '400 con al suo interno un bell'affresco cinquecentesco. Di grande interesse sono gli stemmi esterni del Palazzo. Di fronte al Palazzo Comunale la Chiesa di San Niccolò con al suo interno un Crocifisso ligneo del 1500 molto venerato dalla popolazione. Di notevole interesse la Piazzetta del Castello, il Camminamento Medioevale, la Ghiacciaia Granducale e la passeggiata delle mura. Nei dintorni il Convento Francescano di S. Maria in Prato, la cui storia prende l'avvio nel Medioevo, ristrutturato nel settecento, che ospita un'opera di grande valore la "Madonna con bambino" di Neri di Bicci datata 1474, il borgo medioevale di Volpaia dove sorge un edificio religioso decisamente insolito, la Chiesa di Sant'Eufrosino detta la "Commenda" (1443), i castelli di Albola e Monterinaldi, il Borgo di Badia Montemuro detto la "Badiaccia". Una significativa testimonianza dell'antica organizzazione religiosa viene dalla Pieve di S. Maria Novella che, per quanto rifatta interamente il secolo scorso, mantiene l'impianto originale, come dimostrano i ricchi capitelli romanici, interessante il fonte battesimale con piastrelle maiolicate di scuola robbiana.